Logo CNR

Al via la seconda spedizione oceanografica internazionale alla zona di frattura di Charlie Gibbs

NewsAl via la seconda spedizione oceanografica internazionale alla zona di frattura di Charlie Gibbs

Al via la seconda spedizione oceanografica internazionale alla zona di frattura di Charlie Gibbs

4 settembre 2021. Al via la seconda spedizione oceanografica internazionale di 40 giorni alla zona di frattura di Charlie Gibbs, a sud dell’Islanda, a bordo della nave da ricerca Akademik Sergey Vavilov della flotta dell’Accademia Russa delle Scienze, nell’ambito dei progetti competitivi Prin 2017 e Accordi Bilaterali Italia-Russia.

Un gruppo di dieci ricercatori italiani del CNR, INGV, Università di Pavia e Università di Modena e Reggio Emilia è pronto a imbarcarsi al porto di Kiel in Germania insieme ai colleghi russi, per continuare l’esplorazione di questa parte remota della superficie terrestre a integrazione dei primi rilievi effettuati nel 2020 con la nave Strakhov.

La nave da ricerca A. S. Vavilov al porto di Kiel, prima della partenza della spedizione oceanografica in Atlantico settentrionale, alla zona di frattura di Charlie Gibbs.

Sono previste nuove acquisizioni geofisiche di sismica a riflessione multicanale e di magnetometria, insieme alla raccolta di campioni del fondale marino, per comprendere i meccanismi dei processi dinamici che regolano l’evoluzione della litosfera oceanica. Il ritorno è previsto per il 9 ottobre 2021, sempre al porto di Kiel, con la motivazione di poter ancora contribuire alla conoscenza delle megatrasformi oceaniche.

Tra i ricercatori CNR-IGAG saranno presenti Marco Cuffaro e Lorenzo Petracchini, insieme con Filippo Muccini, ricercatore INGV e associato CNR-IGAG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *