Highlights

LABORATORIO GEALAB

GeALab – Laboratorio di Geofisica Applicata per la geologia ambientale, i beni culturali e l’ingegneria antisismica

Responsabile del laboratorio: Iolanda Gaudiosi

c/o Area della Ricerca di Roma 1 - Montelibretti

Via Salaria km 29.300, 00015 Monterotondo Stazione ROMA

Telefono: +39 06 90672608

email: iolanda.gaudiosi@igag.cnr.it

Responsabile per il DTC Lazio (Centro Eccellenza): Massimiliano Moscatelli

Misura di rumore sismico (Chiesa di San Pietro, Tuscania) - Seismic noise measurement (San Pietro Church, Tuscania, central Italy)
Misura di rumore sismico (Chiesa di San Pietro, Tuscania) - Seismic noise measurement (San Pietro Church, Tuscania, central Italy)
Array di geofoni (Stracciacappa, Lazio) - Array of geophones (Stracciacappa, Lazio region)
Misure di rumore sismico: stazione singola e array 2D (Chiesa di San Nicola, Randazzo) - Seismic noise measurements: single station and 2D array (San Nicola Church, Randazzo, Sicily)
Prospezione geofisica in foro down–hole (studi di Microzonazione Sismica, Amatrice) - Down–hole prospection (Seismic Microzonation studies, central Appennine)
Misura di rumore sismico (Arco di Costantino, Roma) - Seismic noise measurement (Costantine’s Arch, Rome)
Misura di rumore sismico (Durazzo, Albania) - Seismic noise measurement (Durrës, Albania)
Misura di rumore sismico (studi di Microzonazione Sismica, Amatrice) - Seismic noise measurement (Seismic Microzonation studies, central Appennine)
Prospezione geofisica in foro down–hole (studi di Microzonazione Sismica, Amatrice) - Down–hole prospection (Seismic Microzonation studies, central Appennine)
Array di geofoni per misure di geofisica attiva MASW (Isola di Capri) - Array of geophones for a geophysical MASW prospection (Island of Capri)
Array di geofoni (Isola di Capri) - Array of geophones (Island of Capri)

 
GeALab team: Federico Mori (Tecnologo), Maurizio Simionato (Ricercatore), Maria Chiara Caciolli (Assegnista di Ricerca), Carolina Fortunato (Assegnista di Ricerca), Silvia Giallini (Assegnista di Ricerca, PhD), Federica Polpetta (Assegnista di Ricerca, PhD), Roberto Razzano (Assegnista di Ricerca, Dottorando), Alessandro Settimi (Assegnista di Ricerca), Pietro Sirianni (Assegnista di Ricerca), Simone Toschi (Assegnista di Ricerca).

 

Progetti negli ultimi tre anni: PON Governance Rischio Sismico e Vulcanico (2017-2021); Accordo CNR IGAG - DPC UrbiSIT 7 (2019-2021); Accordo CNR IGAG - DPC UrbiSIT 6 (2018); Accordo Bilaterale CNR-MOES/ Albania (2018); Supporto e coordinamento scientifico Microzonazione sismica di III livello nei territori dei Comuni dell’isola di Ischia (2018-2019); Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016 (2017-2018); EmerTer (2017); Collosseo Ipogei (2017).

 

Strumentazione disponibile all’interno del GeALab team:

1 velocimetro Lennartz 5 secondi, 3 componenti Lennartz (LE-3D/5s);

7 velocimetri SARA SS02, 3 componenti, cut-off frequency 0.2Hz;

4 sismografi SARA SL06, 6 canali (dotati di batteria integrata e GPS);

1 sismografo SARA SL06, 3 canali (dotato di batteria integrata e GPS);

1 stazione all-in-one denominata Tromino;

1 sismografo 24 bit per prospezione sismica (A6000S);

24 geofoni orizzontali e 24 geofoni verticali;

1 doppio sensore per misure geofisiche in foro a 6 componenti;

8 accelerometri ICP della PCB;

2 acquisitori LMS SCADAS XS SIEMENS (dotati di batteria integrata e GPS).

Le competenze del GeALab team:

Il GeALab è il luogo in cui i ricercatori IGAG lavorano nell’ambito delle seguenti attività:

  • valutazione della pericolosità sismica locale, anche nel caso di siti in cui insistano beni culturali non investigabili con indagini invasive;
  • ricostruzioni del modello di sottosuolo;
  • definizione della variabilità delle azioni sismiche attese legate alla presenza di eterogeneità nel sottosuolo o alla presenza di particolari conformazioni geomorfologiche;
  • monitoraggio dello stato di salute di manufatti, compresi i beni di rilevanza storico-architettonica.

La strumentazione disponibile consente l'esecuzione di indagini geofisiche condotte in modalità passiva (misure di rumore ambientale a stazione singola o in array 2D) e attiva (MASW e Down-Hole) per la definizione del profilo di velocità delle onde di taglio e la valutazione del moto sismico atteso al suolo. Le misure in array possono essere effettuate anche all’interno di manufatti: per questi ultimi, è possibile ricavare, ed eventualmente monitorare nel tempo, le forme modali, ossia le caratteristiche del comportamento strutturale dinamico.

Una delle tecniche in array 2D applicabili dai componenti del GeALab team si basa sul calcolo delle funzioni di correlazione medie fra le registrazioni di rumore sismico acquisito a stazioni sismiche o ad array di geofoni che operano in parallelo. Da essa si può ricostruire la curva di dispersione di un sito e ricavare, in ultimo, tramite opportuni processi di inversione del dato, la variazione con la profondità di alcune proprietà meccaniche (in particolare la velocità delle onde S, VS), importanti per lo studio del fenomeno dell’effetto di sito.

Lo schema di base dell’applicazione di tutte le tecniche in array consiste nei tre passaggi seguenti:

1)         misurare le vibrazioni sismiche per mezzo di un array di stazioni sismiche o geofoni sincronizzati (antenna sismica) disposte opportunamente sulla superficie;

2)         stimare la curva di dispersione apparente delle onde superficiali;

3)         risolvere il problema inverso per stimare la sismostratigrafia, cercando il best-fit tra la curva di dispersione sperimentale e quella teorica, vincolando l’analisi con l’ellitticità delle onde di Rayleigh.

curva Rayleigh

Pubblicazioni principali nel periodo 2018-2020:
 

Mori F., Gena A., Mendicelli A., Naso G., Spina D. (2020) The seismic emergency system evaluation: the role of seismic hazard and local effects. Engineering Geology (submitted) 

Tsereteli, M. Moscatelli, D. Albarello, I. Gaudiosi, S. Giallini, Z.Gogoladze, F. Polpetta, M. Simionato, F.Stigliano, D. Svanadze, L. Danciu ,O.Varazanashvili, G. Gaprindashvili (2020) Building knowledge for geohazard assessment and management in the Caucasus and other orogenic regions. Edited on the Springer Journal: NATO Science for Peace and Security Series (submitted)

I. Gaudiosi, M. Moscatelli, M. Mancini, M. Simionato, G. P. Cavinato, R. Razzano, P. Sirianni, F. Stigliano, G. Vignaroli (2020) Application of a synthetic damage‑constrained seismic hazard parameter to the Amatrice village (central Italy) case study: insights after the august 24, 2016 Mw 6.0 earthquake, ESG6 Kyoto 2021

G.A. Alleanza, A. d’Onofrio, F. Gargiulo, F. Silvestri, M. Mancini, I. Gaudiosi, M. Caciolli, G. Cavuoto, V. Di Fiore, G. Milana, M. Vassallo (2020) Valutazione della risposta sismica locale di alcune aree dell’Isola di Ischia per la pianificazione di interventi di mitigazione del Rischio Sismico. XXVII CNG: Contributo 1183D.

Spina, G. Acunzo, N. Fiorini, F. Mori and M. Dolce (2019) A probabilistic simplified seismic model of masonry buildings based on ambient vibrations. Bulletin of Earthquake Engineering, vol. 17, no. 2, pp. 985-1007

M. Mancini, I. Gaudiosi, M.C. Caciolli, G. Cavuoto, V. Di Fiore, G. Milana, M. Vassallo, F. Silvestri, A. d’Onofrio, G. A. Alleanza, P. Pompa, M. Coltella, G. Cosentino, A. Pietrosante, E. Tarquini (2019) Assessment of site effects in volcanic areas: results from Seismic Microzonation studies in the Island of Ischia (Naples, Italy). GNGTS, Roma, 2019. pp 1-3

A. Pagliaroli, I. Gaudiosi, R. Razzano, S. Giallini, F. de Silva, A. Chiaradonna, A. Ciancimino, S. Foti (2019) Site response analyses for seismic microzonation: case-histories, results and applications after the 3rd level studies in Central Italy. Abstract esteso de: “VII International Conference on Earthquake Geotechnical Engineering”, Rome 2019, pp.8

I. Gaudiosi, G. Vignaroli, M. Mancini, M. Moscatelli, M. Simionato, P. Sirianni, R. Razzano, E. Peronace, S. Piscitelli, C. Madiai & Amatrice Working Group (2019) Site effects in Saletta damaged area of Amatrice municipality (Central Italy) after the 24th August 2016 earthquake. Abstract esteso de: “VII International Conference on Earthquake Geotechnical Engineering”, Rome 2019, pp.1-8

R. Razzano, G. Vignaroli, A. Pagliaroli, M. Moscatelli, I. Gaudiosi, S. Giallini, M. Mancini, F. Polpetta, M. Simionato, P. Sirianni, G. Sottili, J. Bellanova, G. Calamita, A. Perrone, S. Piscitelli (2018) Local seismic hazard assessment in explosive volcanic settings by 1D and 2D numerical analyses, Abstract del 36th European Seismological Commission Congress, Malta 2018

S. Giallini, G. Vignaroli, F. Polpetta, P. Sirianni, I. Gaudiosi, M. Simionato, R. Razzano, A.Pagliaroli, M. Moscatelli, M. Mancini, G. P. Cavinato (2018) Assessing directional amplification of seismic noise in faulted rock masses for site response investigation in complex geological settings. Abstract del 36th European Seismological Commission Congress, Malta 2018, ISBAN 978-88-98161-12-6

G. Vignaroli, S. Giallini, F. Polpetta, P. Sirianni, I. Gaudiosi, M. Simionato, R. Razzano, A. Pagliaroli, M. Moscatelli, M. Mancini, G.P. Cavinato, A. Avalle (2018) Domains of seismic noise response in faulted limestone (central Apennines, Italy): insights for fault-related site effects and seismic hazard. Bulletin of Engineering Geology and the Environment, DOI 10.1007/s10064-018-1276-8, pp. 1-20, ISSN: 1435-9529 (print) – 1435-9537 (online)

V. D'Intinosante, M. Baglione, P. Fabbroni, L. Nistri, F. Vannini, G. D'Amato Avanzi, A. Puccinelli, G. Naso, G. Cavuoto V. Di Fiore, N. Pelosi, M. Punzo, D. Tarallo, M. Moscatelli, M. Simionato, D. Pileggi, A. Avalle, A. Pagliaroli, G. Vessia, S. Piscitelli, A. Perrone, J. Bellanova, G. Calamita, G. Ginesi, F. Bramerini, S. Castenetto, P. Galli, F. Pallone, D. Albarello (2019) Microzonazione sismica di livello 3: il caso del centro abitato di Fivizzano (MS), Roma, 2019. Curatela di numero monografico (di rivista o di collana) ISBN 978 88 8080 334 8

E. Paolucci, D. Albarello, S. D'Amato, G.P. Cavinato, G. Cavuoto, M. Coltella, G. Cosentino, M. Simionato (2018) Caratterizzazione sismica a grande scala della Provincia di foggia tramite l'analisi delle componenti principali (PCA) di misure HVSR. GNGTS, Bologna 2018

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Twitter

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.

Area riservata

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.