Logo CNR

MappaCRI: nuove tecnologie a supporto delle operazioni di soccorso della Croce Rossa Italiana in situazioni emergenziali

NewsMappaCRI: nuove tecnologie a supporto delle operazioni di soccorso della Croce Rossa Italiana in situazioni emergenziali

MappaCRI: nuove tecnologie a supporto delle operazioni di soccorso della Croce Rossa Italiana in situazioni emergenziali

La Croce Rossa Italiana (CRI) e il Laboratorio di Analisi dei Rischi e di Gestione delle Emergenze (LARGE) del CNR-IGAG di Milano hanno avviato un progetto collaborativo finalizzato alla mappatura di potenziali scenari di rischio a livello dell’intero territorio italiano, integrando i dati disponibili relativi a pericolosità, esposizione e vulnerabilità, con le informazioni sulla capacità di preparazione e di risposta all’emergenza della CRI.MappaCRI, questo il nome del progetto in corso di realizzazione, permetterà una miglior analisi della situazione emergenziale in corso, anche in condizioni di multi-pericolosità e multi-rischio (potenzialmente aggravate dall’emergenza COVID-19), fornendo ai primi soccorritori le informazioni essenziali per l’organizzazione delle operazioni di risposta all’emergenza che verranno progressivamente integrate, in ambiente GIS, con dati di nuova acquisizione (da sensori satellitari, aerei, terrestri o da web applications realizzate e utilizzate dal personale presente sul luogo dell’evento), in un contesto di continuo aggiornamento dell’originario scenario incidentale.

Il team di lavoro, composto dai Ricercatori del Laboratorio LARGE e dai Volontari e dallo Staff dell’Area Operazioni, Emergenze e Soccorsi della CRI, ha già utilizzato parte delle informazioni archiviate in MappaCRI a supporto delle operazioni di soccorso svolte durante l’emergenza COVID-19, migliorando sia l’organizzazione che il coordinamento delle attività di distribuzione degli aiuti.

Il progetto sarà realizzato nell’ambito della Convenzione Operativa che lega le due Organizzazioni, grazie alla quale il laboratorio LARGE è stato identificato centro di competenza per la pianificazione d’emergenza e il supporto alla decisione della CRI. La Convenzione, negli ultimi anni, ha permesso la realizzazione di diverse attività di formazione, pianificazione, sviluppo e sperimentazione, tra cui strumenti per la raccolta di informazioni dal territorio che adottano un approccio VGI (Volunteered Geographic Information), per il triage socio-sanitario e per la valutazione dei bisogni della popolazione, anche a supporto della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC).

Ulteriori informazioni in: